martedì 16 maggio 2017

VIPER MK II - BATTLESTAR GALACTICA



SERIE TELEVISIVA


Battlestar Galactica è una serie televisiva statunitense di genere fantascientifico parte dell'omonimo franchise. La serie venne creata da Ronald D. Moore come remake della serie televisiva Galactica del 1979 creata da Glen A. Larson. Sul canale Sci Fi Channel venne trasmessa nel dicembre 2003 la miniserie televisiva dallo stesso titolo che ne costituisce una sorta di backdoor pilot. La serie andò in onda per quattro stagioni televisive, dal 2004 al 2009. 
VIPER MK II


In Italia è stata invece trasmessa in prima serata su Rai 4 dal 4 settembre 2009 al 18 giugno 2010.



A seguito del successo televisivo alcune ditte produttrice di modelli sia finiti che in scatola di montaggio hanno realizzato soggetti relativi alla serie.



IL MODELLO


Per la realizzazione del modello ho utilizzato il kit della Revell Cat.04988, la confezione contiene un numero limitato di pezzi che permettono di realizzare il velivolo sia in volo che posizionato a terra con i carrelli estratti.




Lo stampo sebbene realizzato nel 2010 (vedi particolari interni) non ha la qualità paragonabile agli standard attuali ed è a mio parere un modello creato per un pubblico molto giovane come giocattolo, alcuni pezzi presentano lievi imperfezioni e ritiri che hanno necessitato di abbondanti stuccature.


Il montaggio per alcune parti è abbastanza complesso e richiede una buona attenzione, importante è seguire la sequenza che viene indicata sulle istruzioni per evitare errori d'assemblaggio.



nel kit, la parte migliore sono le decal fornite, che sono perfette con un film sottilissimo e ben stampate che una volta montate con il minimo aiuto dei solventi specifici (gunze) si adattano perfettamente alle forme anche a quelle più irregolari.


Come al solito ho preferito effettuare una verniciatura separata dei particolari prima di assemblarli, la dove è stato possibile.
Il modello è completamente bianco a parte alcune particolari relativi agli interni in vista e al motore con i relativi ugelli di scarico.


alcuni particolari prima e dopo il trattamento con i colori ad olio, per esaltarne la profondità




Dopo aver completato la parte interna del cockpit utilizzando le varie decal fornite ho modificati il figurino del pilota fornito, assottigliando le braccia e le spalle per renderlo più reale possibile, visto che era mia intenzione montare il modello nella posizione in volo.







Per questo scopo ho inserito nella pancia nella stessa posizione dello scasso presente per il montaggio su un supporto fornito nel kit un inserto filettato, per permettermi di fissare il modello  con una vite su un perno cilindrico trasparente.

L'inserto filettato è stato fissato in una leggera inclinazione rispetto al fondo del velivolo per poterlo posizionare in fase di virata.




per rendere più solido , l'inserto filettato è stato poi ancorato alla fusoliere con dello stucco bicomponente

gli scassi destinati ai carrelli sono stati chiusi con i portelli forniti nel kit e siggillati lungo le fessite con dello stucco bicomponente



Una volta verniciato e assemblato il modello con l'aerografo ho verniciato il modello con del colore grigio medio , per eveidenziare eventuali punti da stuccare o correggere.
successivamente ho passato uno starto di colore bianco, con lo stesso colore leggermente scurito ho creato delle zone di luce o ombre in prossimità di intercapedini o angoli delle superfici e con l’aiuto di un pennello e di un colore ad olio  scuro (bitume) diluito con acqua ragia ho macchiato il modello con degli schizzi di colore per simulare effetti di sporco e corrosione.













la parte anteriore del muso dove era prevista l'applicazione di decal considerando la curvatura delle superfici dove dovevano essere applicate è stata verniciata ad aerografo



Dopo l’applicazione di un trasparente lucido sull’intera superfice (Future) ho cominciato ad applicare le decal fornite iniziando dalle strisce rosse presenti sulla fusoliera, che ho leggermente inciso sui bordi per simulare una lieve forma di corrosione, dopo la loro applicazione ho ritoccato a pennello alcuni punti per evidenziare questi danni.





















A questo punto ho finito di applicare le restanti decal sul modello.

Una volta completato ho applicato sull’intera superficie una vernice trasparente satinata.



 



 
Per la realizzazione della base ho utilizzato uno spezzone di Forex spesso 20mm al quale ho arrotondato i bordi superiori e praticato un foro sulla superfice superiore per infilare il perno cilindrico trasparente di sostegno al modello.




Ho verniciato l’intera base in nero e ho incollato sulla parte superiore una foto scaricata da internet riproducente una sezione  di un pianeta nello spazio profondo.

ho poi realizzato una targhetta con del plasticard nero, che ho verniciato  ad aerografo con del colore oro, creando un disco nella zona centrale e un effetto di goccioline per la restante superficie , sulla quale ho applicato le decal fornite nel kit, con il nome del soggetto realizzato.














Il risultato finale è stato soddisfacente e rende il modello così posizionato, diverso da quelli che ho potuto visualizzare su internet realizzati da altri modellisti.