mercoledì 23 novembre 2016

IN PROGRESS THE EGG PLANES - NEW



Di seguito il processo di realizzazione di un modello Egg Planes della Hasegawa. cat. 60117

P-51 Mustang


il kit si compone di pochi pezzi, che sono però sufficenti a catturare le forme del velivolo reale.



una volta puliti i pezzi ed effettuato un semi-assemblaggio ho iniziato la vernicitura delle singole parti





sui pezzi che verranno colorati in metallizzato ho steso un fondo di colore nero lucido per rendere migliore la finitura metallica.


 dopo opportune mascherature sono state verniciate anche le zone di diverso colore.





nel kit viene fornito la parte siperiore della figura del pilota che risulta visibile all'interno del tettuccio




dopo la colorazione eseguita secondo le indicazione presenti sulle istruzione ho evidenziato gli occhi e gli occhiali con del trasparente lucido



 prima di applicare le decal ho effettuato dei lavaggi ad olio per evidenziare le pannellature in negativo presenti sul modello.








 sono state applicate le decal anche all'interno dell'abitagolo





 sono stati poi aggiunti  man mano altri particolari.


nel montaggio del tettuccio che presentava una leggero luce tra le parti, per eliminare il difetto i particolari sono stati poi raccordati/stuccati utilizzando del vinavil leggermente diluito, gli eccessi sono stati rimossi con un cotton-fioc leggermente umido.





























è stata poi aggiunta l'elica, completando così il modello






questo modello andrà così ad aggiungersi a quelli della serie Egg Planes, da me precedentemente realizzati












martedì 15 novembre 2016

LUFTWAFFE 1946 – EF-128 UN PROGETTO NON REALIZZATO




Lo Junkers EF 128 è stato progettato come jet da combattimento ad alta quota dalla Junkers nel programma dei caccia di emergenza  indetto dalla Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale.
Questo caccia sarebbe stato alimentato da un motore Heinkel HeS 011 turbojet e armato con quattro cannoni MK 108, avrebbe raggiuto una velocità di 1000 chilometri all'ora ad un'altitudine di 7000 m. La produzione in serie era stata prevista per iniziare a metà 1945.
Come parte del Fighter Programma di emergenza (tedesco : Jägernotprogramm), all'inizio del 1945 che era stato lanciato dalla OKL in modo da sostituire l' He 162 Volksjäger.
Il nuovo velivolo era destinato ad avere prestazioni superiori, al fine di affrontare le minacce in alta quota, come il B-29 Superfortress . Per soddisfare questo requisito, il motore doveva essere un unico Heinkel HeS 011 turbojet. I disegni del vincitore ufficiale del concorso, lo Junkers EF 128, sono state presentate nel febbraio 1945. Gli altri progetti portati avanti da altri produttori tedeschi di aerei per lo stesso programma erano il Messerschmitt P.1110 , Heinkel P. 1078 , Focke-Wulf Ta 183 e Blohm & Voss P 212
Questo velivolo aveva attirato l’interesse tra i produttori di aerei tedeschi, ma al momento della resa della Germania nazista nella seconda guerra mondiale solo alcuni modelli per la galleria del vento e un mock-up della fusoliera erano stati costruiti
Aveva ali a freccia con parti in legno nella costruzione. Esisteva anche un progetto per una variante due posti con una fusoliera allungata.

la sceta su come realizzare il modello è caduta sul kit della huma model in scala 1/72 cat. n.HU-3007
il modello non è ricco di particolari, per cui ho deciso di realizzare in autocostruzione parte degli interni che sarebbero stati potenzialmente visibili.


per la verniciatura ho optato per effettuarla con i particolari non montati, avendo cura di verificarne gli incastri, per eliminare eventuali stuccature.





dopo un parziale montaggio ho iniziato la verniciatura











 in fase di assemblaggio finale per chiudere qualche piccola fessura ho utilizzato del vinavil diluito, che una volta asciutto ha reso gli incatri perfettamente combacianti



per un migliore effetto realistico del modello completato, ho realizzato una basetta, sulla quale posizionare l'aereo. un campo in terra battuta dove sulle aree di sosta venivano posizionate delle tavole di legno per evitare che i velivoli si impantanassero














 il risultato finale è stato eccellente considerando che il modello utilizzato è uno short run

 le ruote  del carrello pincipale sono state sostituite utilizzando quelle di un FW190